DESINFORMATION manipulation di reéel – Parigi

Proseguendo nel  lavoro di denuncia della disinformazione a cui siamo costretti dai tanti manipolatori della realtà, con l’utilizzo della metafora foto-pittorica, Fausto Manara espone a Parigi, dal 31 ottobre al 30 novembre, presso la Gallera Janos in 9, Rue Christine, 20 nuove opere in una mostra dal titolo “DESINFORMATION manipulation di reéel”.

Nelle opere di Manara, costruite attraverso la manipolazione al computer di immagini fotografiche, viene prodotta una metamorfosi o un’interrogazione sulla forma e sulla verità dell’immagine. Psichiatra e psicoterapeuta, esperto nell’analisi dell’anima, si dedica qui all’apparenza delle cose e s’interroga sulla loro realtà, su quanto resta della loro realtà, su quanto la deformazione della realtà si trasformi in menzogna e manipolazione dell’osservatore. Così, attraverso la trasfigurazione informatica delle sequenze fotografiche che accompagnano il suo quotidiano, egli ricerca, esplora, mondi sconosciuti e paralleli in cui affiorano inconsci sommersi.

“Le opere di Fausto Manara” commenta Dominique Stella “racchiudono un senso estetico reale, affascinano per la loro plasticità, la brillantezza delle materie, la loro forza emotiva, e sono sconcertanti nel loro mimetismo pittorico: L’efficacia del procedimento è incontestabile, ma al di là dell’esperienza plastica il senso del messaggio risiede nell’interrogazione dell’artista, trasmessa dal titolo “Désinformation”… La sua esperienza analitica ci costringe a un’indagine personale, invitandoci a una lettura esigente delle cose e degli avvenimenti. Attraverso questa “disinformazione” egli ci invita a raggiungere le nostre convinzioni recondite, evitando di lasciarci impressionare dalla troppo grande evidenza delle apparenze”.